Apple da tempo si dimostra molto attratta dalla tecnologia della realtà aumentata. A rimarcare questa posizione una recente intervista del suo CEO Tim Cook che si è lasciato andare affermando che trattasi di una grande idea alla stregua dello smartphone. Il CEO di Apple ha anche voluto approfondire le differenze tra realtà virtuale e realtà aumentata. La prima porta l’utente all’interno di un mondo totalmente digitale e virtuale, mentre la seconda fonde il digitale con l’ambiente reale.

Ed è proprio su questa differenza che Tim Cook esplicita il suo interesse per la realtà aumentata che non va a limitare l’utente isolandolo dall’esterno come farebbe, invece, la realtà virtuale. Grazie alla realtà aumentata, le persone potranno accedere ed interagire con le nuove tecnologie senza isolarsi ed anzi, potranno interagire non solo con il mondo esterno ma anche con altre persone.

Tanto entusiasmo fa ben capire che Cupertino stia sviluppando sicuramente qualche prodotto legato a questa tecnologia anche se la sua presentazione non sarà certamente imminente visto che questa tecnologia è ancora molto giovane.

Tuttavia, l’entusiasmo di Apple verso la realtà aumentata è davvero palpabile. Per Tim Cook, infatti la realtà aumentata potrà portare tutti i benefici che ha introdotto lo smartphone nella vita di tutti i giorni. Per le persone, dunque, questa tecnologia in futuro avrà una rilevanza molto importante. Il futuro, infatti, è il termine chiave perchè Tim Cook evidenzia, infatti, come ci sia ancora moltissimo da lavorare prima che questa tecnologia possa davvero essere accessibile ed utile per tutti. Ma le potenzialità sono davvero infinite.