Il client email che era il fiore all’occhiello della fondazione Mozilla, è ormai lasciato al suo destino. La fondazione, infatti, ha scelto di lasciare alla community la realizzazione di nuovi servizi per Thunderbird, visto che questo prodotto non è di tendenza come i web client. 

Chi negli anni passati ha cercato di avere sul proprio computer un client per la gestione della posta elettronica completamente gratuito, ha sicuramente provato ad istallare Thunderbird che non ha faticato ad affermarsi tra le alternative open source ad Outlook.

Adesso però sembra che non valga più la pena investire nel suo sviluppo, aggiungendo funzionalità che migliorino l’appeal del prodotto rendendolo competitivo sul mercato. Continuare a sviluppare codice è considerato inutile dalla Fondazione Mozilla.

Da qui la scelta di abbandonare Thunderbird al suo destino. E’ un po’ questo il senso della dichiarazione del CEO della Fondazione Mozilla, Mitchell Baker che spiega come il loro client di posta non sia più un veicolo d’innovazione.

Gli utenti, infatti, specie se dotati di dispositivi mobili come tablet e smartphone, preferiscono consultare la posta elettronica tramite web client. Dunque ecco la nuova strada per gli sviluppatori: si continuerà ad aggiornare il mail client, migliorando bug e sicurezza.

Poi la community limerà tutti gli aspetti legati alla privacy.