The Witcher 3: Wild Hunt, il cui rilascio era programmato per il 24 febbraio su Xbox One, PlayStation 4 e PC, è stato rimandato al 19 maggio dai ragazzi di Projekt RED.

Gli sviluppatori hanno trasmesso la notizia tramite un comunicato stampa, sottolineando che il ritardo è principalmente dovuto alla volontà di limitare i bug: “Fin dai primi momenti della fasi di sviluppo di The Witcher 3: Wild Hunt sapevamo che sarebbe stato un gioco ambizioso. Vogliamo portare un’esperienza incredibile al giocatore, un’avventura epica e vasta, un universo fantasy completamente aperto. La complessità del gioco e la sua ampiezza sono fattori determinanti, che hanno avuto impatto sulla produzione. Adesso siamo giunti quasi alla fine dei lavori e ci siamo imbattuti in alcuni dettagli da correggere. Dobbiamo essere sicuri di limitare i bug e permettere ai giocatori di godersi il gioco”.

“Con questo pensiero – continua il comunicato – siamo arrivati alla conclusione che ci servono altre 12 settimane, per questo motivo abbiamo deciso di rimandare la data di uscita di The Witcher 3: Wild Hunt al 19 maggio 2015. Ci scusiamo con i videogiocatori. Abbiamo sbagliato a impostare il giorno di release a causa di una scelta troppo frettolosa, è una lezione che abbiamo imparato e che ci servirà in futuro. Sappiamo cosa vogliamo per rendere Wild Hunt uno dei migliori giochi di ruolo mai visti fino ad ora e continueremo a lavorare duramente per raggiungere questo obiettivo”.

Ad innervosire ulteriormente i fan è un altro fatto. Secondo alcuni utenti, nell’ultimo trailer rilasciato (che potete vedere qui sotto), “Elder Blood”, la grafica sarebbe inferiore rispetto a quanto mostrato nei filmati precedenti. Si parla di texture in bassa definizione, e in generale di un aspetto più povero di dettagli.

Un portavoce di CD PRojekt RED ha voluto controbattere a queste illazioni, smentendole in maniera netta e dando la colpa alla compressione di YouTube, piattaforma sulla quale è stato caricato l’ultimo video promozionale: “Sfortunatamente abbiamo incontrato problemi con la compressione video di YouTube. Stiamo lavorando per sistemarla e metteremo online un’altra versione del trailer il prima possibile. La qualità sarà molto migliore, voglio rassicurare tutti sul fatto che non c’è stato nessun downgrade. Vedo il gioco tutti i giorni, ed è graficamente impressionante”.