Proprio oggi mi aggiravo su Internet cercando qualche contenuto interessante e mi sono imbattuto in una bellissima preview di OS X, un concept sfornato da tale Edgar Rios, che rivede OS X di Apple (si, il caro vecchio Mac OS) in una nuova chiave, attraverso una rivisitazione grafica profonda, adottando il flat design tanto caro a Jony Ive. E vi dirò: a me non dispiace molto questo Next Mac OS. Applicare lo stile flat a OS X per Apple, nella prossima versione, potrebbe essere un colpo vincente.

L’interfaccia attuale ormai sa di vecchio: anche se di comprovata efficacia, gli utenti hanno comunque bisogno di vedere qualcosa di nuovo per rialzare di nuovo l’hype sul prodotto. Sicuramente i tempi sono maturi perché Apple, in un annetto o due, possa applicare tutte le sue nuove specifiche, non solo su iPhone, non solo su iPad, ma anche sui nostri Mac – passando al comparto grafico tutto quel pepe che ha messo nell’innovare sotto il cofano con Mavericks.

Di questo concept (che ricordiamo essere solo un banale “disegno”: non c’è niente di ufficiale) non mi è piaciuta particolarmente la rivisitazione di Finder, troppo bianca e troppo appiattita; sicuramente non userei un sistema operativo simile se mi presentasse finestre decorate così ad alto contrasto. Per quanto riguarda il resto, beh, per chi adora il design di iOS 7, vedere una dock con delle icone simili potrebbe essere veramente piacevole, no?

safari