Tessel è uno di quei device che, secondo me, tutti gli sviluppatori web vorrebbero avere: non ancora sul mercato, è una scheda open source e open hardware per la prototipazione — simile e compatibile con Arduino, grazie agli shield dedicati condivisi. In pratica, è un dispositivo programmabile in JavaScript con Node.js ed NPM del quale supporta fino a mille moduli. Un ibrido tra Raspberry Pi, BeagleBone Black e Arduino… che permette a quanti non conoscessero i linguaggi “nativi” di realizzare progetti integrati molto ambiziosi.

Gli sviluppatori – a seconda delle competenze – sono divisi in due categorie: quelli che vorrebbero portare i linguaggi “nativi” sul browser e chi preferirebbe utilizzare JavaScript in contesti diversi. Essendo un web designer, appartengo alla seconda e sono incuriosito dalle caratteristiche di Tessel. Posseggo diverse schede di Arduino, però non conosco C/C++ o Java quanto basta per sfruttarle al massimo. Node.js ed NPM sono strumenti che gestisco molto meglio e perciò penso che acquisterò il nuovo dispositivo appena possibile.

Per intenderci, lo Integrated Development Environment (IDE) di Arduino è scritto in Java: i linguaggi preferenziali delle board sono C e C++, ma supportano da Python a Ruby o JavaScript. Tessel ha il vantaggio d’essere concepito espressamente per quest’ultimo, con la stessa espandibilità di Arduino — col quale pure è compatibile. Programmarlo è semplice quanto scrivere uno script per una pagina web, inviandolo alla scheda con Node.js. Io sarei pronto a scommettere sul successo del futuro ecosistema e non vedo l’ora di provarlo!