È interessante vedere come finalmente una potenziale scossa al panorama tecnologico possa finalmente venire da un paese come l’Inghilterra: nel Regno Unito infatti proprio in questi giorni Tesco ha lanciato un proprio prodotto, un tablet da 7 pollici il cui nome è Hudl, che approccerà il mercato ad un prezzo molto ragionevole. Nonostante le caratteristiche tecniche molto buone, infatti, il prezzo di questo oggetto fissato intorno alle 100 sterline farà gola a molti.

Tesco Hudl al suo interno ha come sistema operativo Android 4.2.2 (ancora?), e monta un monitor HD da 7 pollici, una CPU da 1.5GHz quad-core, una batteria capiente, testualmente “da 9 ore a monitor acceso” – il che significherebbe qualcosa di molto durevole e performante nel risparmio energetico – insieme alle solite cose come WiFi a/b/g/n. La cosa molto interessante è che questo tablet, concepito per famiglie, monta qualcosa che è molto vicino ad Android stock. E la fascia di prezzo, a quanto pare, è nettamente più bassa del Nexus 7.

Certo, il Nexus 7 è molto più performante e ha anche una risoluzione superiore, ma quello che mi fa pensare è che sicuramente le famiglie inglesi preferiranno questo device, anche solo per orgoglio nazionale, insieme a tutte quelle persone e quelle “utenze” che nelle altre nazioni potranno acquistare qualcosa fatto non da Google ma da un altro manufacturer, senza che vengano aggiunte troppe cose ad un oggetto che, come un Nexus, è già perfetto così. Un tablet come questo ad un prezzo come questo, con un software come questo, è uno stakeholder di mercato da non sottovalutare.

Ovviamente, è  fortemente probabile che il lancio avvenga anche in Italia, se non ora prossimamente. Certo, qui dovrà vedersela con Asus, la sua ottima distribuzione, e l’apertura di Google Play Devices in Italia.