Il primo telefilm realizzato con uno smartphone è realtà. Si chiama “Domani è lunedì” ed è stato girato interamente a Milano. L’idea è venuta a tre giovani direttori di produzione, Diego Tartaglia, Giada Brugnaro e Gianluca Gloria, che hanno deciso di utilizzare un Oppo Find 7. Chissà se diventeranno famosi come i fratelli Lumière.

Intanto Tartaglia spiega: “E’ un modo artistico ed economico di fare. Usare uno strumento smart dà più libertà di movimento e velocità alle riprese. Anche se non puoi cambiare certi parametri dell’immagine. Ma permette di abbassare i costi di produzione”. La trama? Si tratta di una commedia, una storia sui giovani costruita da giovani: “Il lunedì è il giorno della sfida, metafora del momento in cui si prende l’iniziativa per dare una svolta alla propria vita”.

C’è un presente e un passato in flashback. Daniele (Fabrizio Pisu), Alice (Valeria Tardivo) e Andrea (Matteo Rocchi) (tre come i direttori di produzione, due uomini e  una donna) decidono di aprire un locale insieme dopo essere stati dipendenti di un bar milanese. Il casting è stato lanciato a luglio e sono arrivate 500 candidature. Tutti e tre gli attori hanno già esperienze alle spalle: Pisu due estati fa lanciò il Pulcino Pio, Rocchi ha avuto dei ruoli in teatro ed è il protagonista della web serie “G&T” (12 milioni di visualizzazione) insieme a Valeria Tardivo. Tanti anche i coprotagonisti.

Il regista è Giovanni Esposito, le riprese sono iniziate pochi giorni fa. Già pronto il trailer, a breve anche la prima puntata. Su Facebook, Instagram, Twitter e Youtube la serie ha già preso piede. “Puntiamo molto sui social network è ogni personaggio avrà la sua pagina. Così gli spettatori potranno vedere Daniele farsi selfie. anche al di fuori della puntata”. A settembre ci sarà la ricerca di sponsor, reti e case di post-produzione .