A prima vista l’aggiornamento di Symbian alla versione Belle sembra inutile visto che a breve si diffonderà capillarmente Windows Phone 8.

Eppure il colosso finlandese della telefonia Nokia non rinuncia alla sfida e lancia per settembre ottobre un Symbian più Belle.Un salto in avanti da Anna a Belle si è avuto anche se il sistema operativo della Nokia è stato già messo in crisi dalla diffusione dei dispositivi Apple e dall’Android messo a punto da Google.

Eppure Nokia non si dà per vinto e lancerà Symbian Belle su tre modelli: Nokia 600, 700 e 701. Le schermate proposte sono raddoppiate, si passa a sei e ci sono cinque formati di live widget disponibili per gli utenti interessati a personalizzare il device.

Finora niente di nuovo sul versante tecnologico perché un’offerta simile la fanno anche Apple e Android.

La vera novità sta nell’integrazione della tecnologia Nfc ereditata dall’ormai “dismesso” sistema operativo della Hewlett-Packard.

La tecnologia Nfc consente il dialogo tra lo smartphone ed altri hardware, per esempio auricolari bluetooth oppure altoparlanti senza fili. Come? Facendo sfiorare i dispositivi che s’intende mettere far comunicare. Il trasferimento è immediato.

La soluzione Nfc piace anche ad Apple che si prepara ad essere ancora più concorrenziale approfondendo l’uso e le caratteristiche di questo strumento.