Una società che ha fatto della sicurezza il suo marchio di fabbrica si è vista “beffata” negli ultimi mesi dai soliti Hacker senza scrupoli.
Symantec è stata violata nel suo codice dai pirati informatici che con un comunicato all’azienda chiedono un “riscatto” di 50mila dollari per il loro codice.

Il codice trafugato dai pirati del Web è di due programmi commerciali di punta della Symantec, il furto di dati è stato fatto all’inizio del mese di gennaio ma la notizia e trapelata solo in queste ore.
Le notizie sulla pirateria informatica alle quali siamo abituati sono completamente diverse, il caso “classico” è la divulgazione di un nuovo game o film sulla rete P2P da parte di qualche anonimo utente, ma il caso che vede come protagonisti Symantec, produttore del famoso antivirus Norton, e un gruppo di hacker non ancora identificati è un’altra storia.

Il gruppo pirata, si tratta, infatti, di una vera task force ben organizzata, ha preso contatto l’azienda Symantec dichiarando di aver messo le loro mani sul codice sorgente di due programmi ben noti, le minacciano rivolte ai vertici della società sono state quelle di renderlo pubblico, Symantec in tutti i modi sta cercando di arrivare a un accordo e sembra essere Symantec a offrire 50mila dollari per il rilascio del codice “ostaggio”.

Gli hacker da parte loro, hanno rilasciato una dichiarazione pubblica di “non aver mai avuto intenzione di chiedere soldi, ma solo di mettere in difficoltà l’azienda”.

Symantec ha cercato in tutti i modi d’impedire la diffusione del codice rubato, dalle indiscrezioni trapelate risulterebbe che Symantec abbia usato addirittura un nome falso per condurre le trattative per il riscatto.
Non si conosce ancora se il codice sarà rilasciato, ma sicuramente una perdita d’immagine da parte di Symantec che creerà dei grossi problemi finanziari di vendità nei prossimi mesi.