Microsoft ha annunciato Surface Pro, il successore del Surface Pro 4. Esteticamente non cambia di molto ma la casa di Redmond ha aggiornato completamente l’hardware per offrire migliori prestazioni ed un’autonomia più lunga. Con il nuovo Surface Pro, Microsoft rinforza la categoria dei 2in1, che aveva creato, facendole fare un salto in avanti aumentando fino a 13,5 ore l’autonomia della batteria, realizzando un dispositivo oltre 2,5 volte più veloce rispetto al Surface Pro 3 e offrendo versatilità e portabilità ineguagliate, il tutto racchiuso in un design più leggero e raffinato. Surface Pro non è solo un potentissimo laptop, ma è anche uno Studio creativo mobile, con uno straordinario schermo touch PixelSense da 12,3”, che supporta i nuovi dispositivi Surface Pen e Surface Dial. Due volte più precisa rispetto alla versione precedente grazie all’introduzione del silicio nel PixelSense Accelerator, la nuova Surface Pen rappresenta il punto di riferimento per il settore grazie all’esperienza di scrittura e disegno più veloce e fluida e alla possibilità di modificare l’ombreggiatura in base all’inclinazione. Gli strumenti di scrittura saranno disponibili anche su Windows 10 e Office 365 insieme alla nuova app Microsoft Whiteboard per favorire la collaborazione, la produttività e la creatività.

Alimentato dai processori di settima generazione Intel Core m3, Core i5 e Core i7, il nuovo Surface Pro è stato riprogettato dal punto di vista meccanico e realizzato per supportare tutti i programmi che richiedono elevate prestazioni durante tutta la giornata.

Inoltre, le versioni che vantano processori Core m3 e Core i5 sono prive di ventola, mentre le innovazioni introdotte a livello di gestione termica assicurano per quelle con Core i7 il massimo della silenziosità. La nuova versione è due volte e mezzo più veloce della precedente e con la Type Cover realizzata in lussuosa Alcantara, in ricchi accostamenti tono su tono, tra cui Platino, Bordeaux e Blu Cobalto, assicura una digitazione più rapida e confortevole grazie ad un meccanismo a forbice che consente una corsa dei tasti di 1,3 mm più fluida e accurata. Rispetto all’iPad Pro l’ampio trackpad in vetro offre una risoluzione sup-pixel di 500 dpi e un supporto multi-touch a cinque dita.

Il nuovo Surface Pro è il portatile più versatile: grazie a una batteria che dura il 50% in più rispetto alla versione precedente, alla Type Cover, alla nuova Surface Pen, alla funzionalità Surface Dial, alla connessione LTE prevista nel corso dell’anno e alla capacità di funzionare come un tablet, offre un potenziale senza precedenti in termini di creatività e produttività. La cerniera permette ora un’apertura fino a 165 gradi, per un impiego ottimale in modalità Studio e un’esperienza immersiva. Inoltre, è il primo laptop dotato di funzionalità Surface Dial su schermo per una creatività in movimento. La nuova Surface Pen garantisce 4096 livelli di sensibilità di pressione e una latenza praticamente impercettibile, assicurando così l’esperienza di scrittura digitale più rapida, fluida e precisa oggi disponibile sul mercato e il doppio della reattività dell’Apple Pencil.

Arriverà in Italia a partire dal 15 giugno prossimo con prezzi da 959 euro.