Surface Pro 5 potrebbe non essere troppo dissimile dall’attuale modello Surface Pro 4. Trattasi indiscrezioni che arrivano dall’affidabile Paul Thurrott che ha riportato come il prossimo ibrido 2-in-1 Windows 10 di Microsoft disporrà di nuovi processori Intel kaby Lake e di qualche ritocchino ma nulla di “drammatico”. L’utilizzo di questo aggettivo fa ben capire che il prossimo Surface Pro 5 sarà un’evoluzione e non una rivoluzione dell’attuale modello. Del resto, tecnologia costruttiva e design sono al top già oggi e fare di meglio potrebbe risultare difficile.

Dunque, il Surface Pro 5 avrà nuovi e più veloci processori, forse un miglioramento del display e poco di più. Inoltre, rimarrebbe l’attuale connettore proprietario per l’alimentazione. Questo farebbe pensare che il Surface Pro 5 non disporrà della porta USB-C, cosa molto strana visto che tutti i modelli di computer più recenti l’adottano e oggi sta diventando un vero e proprio standard. La presenza del connettore proprietario, comunque, non implica che non possa trovare posto anche una porta USB-C.

La scelta di lasciare i vecchi connettori, comunque, non appare strana e sarebbe volta a garantire la compatibilità con tutti gli attuali accessori della linea Surface. Se ne saprà di più ovviamente al momento della sua presentazione che non dovrebbe tardare. Microsoft, infatti, terrà un evento hardware in primavera in una data ancora non ufficializzata.

In questa sede è, infatti, molto probabile che il Surface Pro 5 sia svelato al mondo.