Fra qualche minuto, a New York, inizierà l’evento di Microsoft dedicato alla presentazione dei nuovi Surface: abbiamo già parlato dei rumor e potrebbero essere presentati un tablet più piccolo oppure un’intera gamma equipaggiata con Haswell di Intel — sempre su Windows 8.1, RT o Pro. Cosa accadrà? Leonardo.it segue l’annuncio in live webcast per proporre subito tutti i dettagli dei dispositivi in uscita. I tablet che saranno mostrati, secondo le indiscrezioni, potrebbero dare filo da torcere agli Ultrabook d’ultima generazione!

18:07 — La presentazione è terminata!

18:05 — Tre varianti con Core i3, i5 e i7 sono immediatamente disponibili da domani per l’acquisto negli Stati Uniti.

18:00 — Il pennino può scattare fotografie e importarle automaticamente in OneNote, tra le varie funzionalità.

17:58 — Anche se il tablet è spento, cliccando sul pulsante del pennino è possibile attivare OneNote per prendere appunti.

17:52 — Microsoft ha cercato d’eliminare ogni parallasse, nella scrittura a mano: la demo è con Final Draft.

17:48 — Panay prova a fare un cruciverba: la superficie risponde come la carta al tratto del pennino.

17:46 — Ovviamente, anche con la Type Cover il tablet è più leggero di un MacBook Air. Il pennino di Surface Pro 3 è delle stesse dimensioni delle biro.

17:43 — La nuova Type Cover può essere stabilizzata, magneticamente, per adattarsi all’uso sulle ginocchia. Anche cambiando l’inclinazione del dispositivo.

17:40 — Il cavalletto posteriore, progettato per un’inclinazione di 20°, può essere piegato fino ad aderire alla scocca. La nuova Type Cover è ancora più sottile.

17:36 — Oltre a una versione dedicata di Photoshop, la partnership con Adobe porterà altre novità sulla gamma.

17:34Michael Gough di Adobe spiega com’è possibile sfruttare la Creative Cloud e Photoshop sul dispositivo. Il programma è stato ottimizzato per Surface Pro 3.

17:32 — Una demo dimostra la potenza di calcolo di Surface Pro 3: può essere usato per la modellazione tridimensionale, ad esempio.

17:30 — Grazie alla nuova docking station, può sostituire il desktop con mouse e tastiera forniti da Microsoft.

17:29 — Panay lascia cadere il dispositivo: sembra infrangibile, il vetro non è danneggiato.

17:27 — Il problema è stato togliere la ventola al processore, senza comprometterne il funzionamento. È stata reinventata.

17:26 — Perché non è stato fatto prima? Microsoft ha lavorato a stretto contatto con Intel per portare un Core i7 su Surface Pro 3.

17:24 — Pesa soltanto 800 grammi: meno di un MacBook Air. Il tasto Start di Windows è stato spostato sul lato più corto.

17:23 — Lo schermo è da 12″, ClearType come Surface Pro 2 e pixel-free.

17:21 — È il prodotto più sottile con Intel Haswell: solo 9,1 millimetri di spessore! Pronto a sostituire i laptop.

17:19 — I tablet sono troppo piccoli: ecco Surface Pro 3 in un video.

17:17 — La domanda da porsi, nella scelta fra tablet e laptop, è a cosa serve davvero quel device.

17:16 — Il 96% di chi ha un iPad, possiede anche un laptop. I tablet fanno tante cose, ma non tutte quelle che servono.

17:14 — Tre anni fa, i tablet avrebbero dovuto sostituire i laptop: Panay indica i giornalisti coi MacBook, ironizzando, per dimostrare che non è stato così.

17:12 — Ingegneri, studenti, medici e individui affetti da disabilità hanno esigenze molto diverse cui un tablet deve sempre rispondere.

17:10 — Parte un video dimostrativo, che illustra come le persone usano effettivamente i Surface nella vita di tutti i giorni.

17:08Panos Panay sostituisce Nadella per parlare dei nuovi device.

17:06 — Microsoft non deve essere in competizione con altri OEM, ma creare nuove categorie di prodotti cui tutti possano ispirarsi. Come superare la dimensione di tablet e laptop?

17:05 — Ironicamente, i giornalisti in prima fila hanno dei MacBook…

17:03 — Il CEO fa una digressione su Office per iPad e BUILD 2014.

17:01Satya Nadella è su palco.

17:00 — Parte lo streaming, in perfetto orario!

16:55 — Ancora in attesa del collegamento, ma la musica è cambiata. Non dovremo attendere ancora per molto.

Niente Surface Mini, quindi, ma un tablet capace di sostituire desktop o laptop: tre varianti con Core i3, i5 oppure i7 fino a 8Gb di RAM. Schermo ClearType da 12″ a 2160×1440 pixel per appena 800 grammi di peso. In Italia dovremo aspettare fino al mese d’agosto per la disponibilità e i prezzi delle singole versioni, però Microsoft ha realizzato un ottimo dispositivo che può davvero rispondere a qualsiasi esigenza… a patto d’investire sulla fascia alta una cifra che s’aggirerà attorno ai duemila euro. Secondo me, li vale tutti.