iFixit ha smontato il Surface Book di Microsoft dimostrando il fatto che sia impossibile ripararlo. L’azienda di Redmond, infatti, ha realizzato un dispositivo estremamente compatto con alcune soluzioni ingegneristiche che rendono impossibile smontare e riparare questo nuovo device.

Come da tradizione, iFixit ha smontato il Surface Book e dato il punteggio di 1 su 10, un valore molto simile a quello di prodotti analoghi. Lo staff di iFixit, nella guida passo passo con le foto e la procedura per lo smontaggio, ha descritto il livello di bassa riparabilità per l’utilizzo di colle e per la necessità di smontare completamente il dispositivo per sostituire alcune componenti basilari.

Per accedere alla scheda dotata di speaker, ventola, sistema di raffrettamento e l’unità principale è necessario rimuovere nastro e colla. All’interno troviamo componenti quali il controller flash, la memoria NAND Samsung, la DRAM Samsung, codec audio e chip Wi-Fi/Bluetooth.

iFixit Surface Book

iFixit smonta Surface Book

Una volta aperto il Surface Book si nota, fin da subito, l’enorme utilizzo di colla che blocca componenti come la batteria e non solo. Tuttavia, il disco SSD da 128GB e la batteria possono essere sostituite.

Nella parte inferiore del case troviamo il controller Realtek RTS5314, per il lettore di schede SD, poi Genesys Logic GL3520, per supportare la USB 3.1 e, infine, il controller Winbond 25X40CLIG per la memoria flash. La ventola è collegata al processore GPU GeForce, mentre il trackpad realizzato da Synaptics viene tenuto da molteplici viti.

Come già detto, Surface Book ha ottenuto il punteggio di riparabilità può basso possibile, lo stesso che hanno ricevuto il MacBook 12 Retina e l’ultima versione dell’iMac. Di fatto, è impossibile riparare il nuovo Surface Book, come accadeva in passato con alcuni modelli di notebook.