Surface Andomeda, il più volte chiacchierato dispositivo mobile di Microsoft con doppio schermo, potrebbe arrivare nel 2019 anche se sarà profondamente differente da quello che molti si attendevano. All’interno del libro “Beneath A Surface” scritto da Brad Sams, giornalista molto vicino a Microsoft, è emersa la roadmap della linea dei Surface della casa di Redmond per quanto riguarda gli anni 2019 e 2020. Secondo quanto riportato dall’autore, entro la fine dell’anno 2019 dovrebbe debuttare proprio il Surface Andromeda che, però, non sarà così piccolo e portatile come molti si aspettavano. Dovrebbe avere sempre un doppio display ma non sarà un dispositivo mobile.

Ovviamente, trattasi di una roadmap non ufficiale e quindi soggetta a modifiche. Microsoft potrebbe decidere di allungare i tempi del debutto di Andromeda, così come decidere di non immetterlo più sul mercato. Questo vale anche per tutti gli altri Surface che usciranno nel 2019 e nel 2020. Secondo la fonte, nel 2019 Microsoft porterà al debutto anche un misterioso dispositivo basato su Cortana. Potrebbe essere uno smart speaker ma non ci sono molti dettagli in merito.

Sempre il prossimo anno arriverà un Surface Pro completamente nuovo oltre ad un Surface Laptop con CPU AMD. La scelta di passare a questi processori sarebbe dovuta al continuo ritardo di Intel nel portare al debutto le CPU con processo costruttivo a 10 nm. Microsoft, dunque, avrebbe iniziato a guardarsi intorno per trovare un’alternativa.

Possibile, sempre nel 2019, anche l’arrivo di un aggiornamento del Surface Book 2. Nel 2020, invece, sarebbe la volta del Surface Monitor, una versione modulare del Surface Studio senza computer pensata per agevolare gli upgrade hardware senza che sia necessario ogni volta cambiare l’intero PC.

Novità ci sarebbero anche in ambito console. Nel 2019 dovrebbero arrivare due nuove varianti dell’Xbox One S, entrambe pensate per essere molto economiche. La prima, in particolare, sarebbe priva di lettore ottico.