Proprio questa mattina abbiamo cominciato a trasmettere il live streaming di State of the Net 2013, una delle più interessanti conferenze dell’anno sul tema “Internet”, in tutta la sua interezza: ci sono stati parecchi dati snocciolati durante la diretta, tuttavia una delle cose più interessanti l’ha fatta proprio Blogmeter, analizzando i dati provenienti da Twitter e da Facebook, rivelando un uso più consapevole di Twitter rispetto a quello che viene fatto di Facebook, rispetto alla popolazione italiana.

Il numero di utenti di Twitter è cresciuto del 22% rispetto al 2012, con il risultato che ora ad usare il social network dell’uccellino blu è il 30% della popolazione italiana (o almeno: quelli che hanno un account. Immagino.); cresce la geolocalizzazione, che offre sempre più spunti per quanto riguarda il geomarketing, ma soprattutto gli utenti sono più affezionati a Twitter che a Facebook.

Lo usano per parlare di ciò che guardano in televisione, per condividere ciò che mangiano, e con 28,9 milioni di utenti attivi Twitter in Italia, nell’ultimo anno, ha avuto un vero e proprio boom, seguito a ruota da Google+. Facebook è ben lontano però dal tirare le cuoia, anzi: comunque in parecchi ambiti è aumentato l’uso che se ne fa, e seppure in qualche modo Facebook ha fallito, certo non ha sintomi da caduta rovinosa.

Photo credits: Johan Larsson via photopin cc