ING Direct, la banca nota per aver aperto soltanto da pochi mesi qualche filiale in Italia, famosa per aver introdotto per prima il conto deposito online e la gratuità dell’imposta di bollo, oggi ha deciso di finanziare le start-up. Ecco come. 

ING Direct mette a disposizione degli startupper più bravi, per quelli che hanno per le mani un progetto davvero “innovativo”, un gruzzoletto: 100 mila euro a fondo perduto per finanziare il business ideato.

Tutto nasce nel contesto dell’incubatore veneto H-Farm, ma gli “inventori/imprenditori” interessati al concorso, dovranno tenere d’occhio soprattutto la piattaforma prendipartealcambiamento.it, dove, dal 17 settembre si potranno caricare i dati personali e le coordinate del progetto.

Il termine di scadenza è fissato per il 15 dicembre, dopo di che gli esperti inizieranno la valutazione delle idee. Di certo le proposte in concorso dovranno avere alcuni elementi in comune: l’uso delle tecnologie digitali, il web e il mobile. Poi potranno spaziare su argomenti diversi: arte e cultura, cucina e alimentazione, moda e design, ambiente e sociale, formazione e informazione.

Dal 15 dicembre, H-Farm inizierà la scrematura dei progetti e gli startupper saranno chiamati a presentare dal vivo agli esperti la loro idea di business. A quel punto, il 24 gennaio, ci sarà l’ufficializzazione dei risultati. Chi si aggiudicherà i 100 mila euro?