Sin dal suo debutto nel primo trailer del film della saga di Guerre Stellari Episodio VII, il Droid BB-8 – sorta di ciotola rovesciata su un pallone da calcio – è diventato la mascotte non ufficiale di Star Wars: Episodio VII. A differenza del compagno robotico tanto amato della trilogia originale, R2-D2, BB-8 è un droide intelligente delle dimensioni di una palla da tennis che si può realmente acquistare.

Il piccolo robot misura circa 10 cm di altezza, è dotato di una testa fissata con dei magneti. Coloratissimo e ricco di dettagli BB-8, arricchito da mille suoni e luci, ha tutto quello che un collezionista può desiderare. Proprio come Sphero, BB-8 si carica tramite induzione in una culla rigorosamente Star Wars-branded, controllata via Bluetooth da un iPhone o smartphone Android ed è dotato di intelligenza per percepire l’ambiente attraverso il bump mapping sul modello di iRobot.

Stando a quanto riferisce Rob Maigret, direttore creativo di Sphero: “BB-8 è nato quando Bob Iger, amministratore delegato di Disney e mentore di Sphero, ha visto Sphero in azione insieme al piccolo BB-8 e ha subito chiesto ai realizzatori di Sphero Ian Bernstein e Adam Wilson, ‘quello si può fare vero?’ “. Nel giro di un giorno Bernstein e Wilson avevano un prototipo funzionante, e la messa in produzione è cominciata da lì. Sphero poi ha dato una mano a rendere la vita facile in termini di celebrità anche a BB-8, che è salito sul palco durante la Star Wars Celebration 2015.

BB-8 avrà una durata di un’ora per carica, impiegando invece tre ore per raggiungere la piena capacità, e può viaggiare fino a 30 m da parte dell’utente a velocità fino a 5 mph (circa 8Km/h). All’apice della sua testolina è fissata un’antenna direzionale grazie alla quale è possibile controllare la direzione di marcia,  mentre un joystick virtuale sul display dello smartphone permetterà di controllarne i movimenti. Naturalmente sia robot che smartphone sono dotati di una ricca gamma di app Star Wars che riproducono suoni e atmosfere della famosa saga sci-fi, come ologrammi, sequenze e dialoghi tratti dal film e altro.

In questa fase della produzione, BB-8 è solo un “prototipo” in grado di compiere un numero limitato di azioni ma al lancio l’azienda produttrice promette notevoli e più ricche implementazioni moltiplicandone le funzionalità. ”BB-8 è un piccolo computer di per se stesso. Il nostro sogno è finalmente di farla finita con lo smartphone e creare qualcosa che ci permetta di parlare con i robot direttamente. Per ora, intanto, è possibile acquistare questo piccolo oggetto di Star Wars“, ha detto Maigret.

BB-8 costa 129,99 sterline (circa 178 euro) e sarà disponibile direttamente sulle piattaforme merchandising Disney e nei più importanti negozi del Regno Unito, come Firebox, PC World, Harrods e Amazon.