Avreste mai pensato di poter stampare il vostro paio di scarpe preferito senza strisciare la carta di credito? Io sono una grande fanatica di scarpe, come probabilmente il 99% delle donne su questa terra. Con il tacco, ballerine, da ginnastica, stivali, stivaletti, ankle boot, chi più ne ha, più ne metta.

Beh sembra che stampare il proprio paio di scarpe preferito non sia solo un sogno. L’ingegnere e designer francese Luc Fusaro , avrebbe trasformato in realtà il sogno di milioni di donne. E’ notizia di poche ore fa, che Luc Fusaro avrebbe stampato un paio di scarpe da ginnastica che possono aumentare le prestazioni di un atleta del 3,5 per cento. Potrebbe sembrare poco, ma a quanto pare è un vantaggio enorme nel mondo dell’atletica.

Come avrebbe fatto Fusaro a fare una cosa così geniale? L’ingegnere francese, sostiene che l’attuale metodo per la creazione di scarpe su misura per gli atleti, utilizzi sempre le stesse tecnologie standard in vigore da anni e anni. Fusaro invece esegue la scansione del piede dell’atleta e genera una scarpa  perfetta per ciascun piede.

Sembrerebbe però che la scarpa non sia ancora perfetta. Attualmente la scarpa è in fase di messa a punto soprattutto per quanto riguarda comfort e flessibilità. La parte superiore della scarpa attuale sarebbe ancora troppo rigida per offrire un reale vantaggio nelle competizioni.

E’ davvero fantastico come una stampante 3D possa insinuarsi nel nostro mondo attuale e, come un mago che tira fuori un coniglio dal cilindro, possa generare prodotti che ci aiutano a vivere meglio. Si è sentito parlare anche della possibilità di stampare in 3D organi destinati a pazienti in attesa di trapianto. Mi sembra troppo bello e affascinante. Spero che il costo di queste stampanti si abbassi e che ognuno di voi possa averne presto una a casa, sarà una rivoluzione spero, non solo nel mondo dei gadget.