Questo weekend mi annoiavo, quindi ho fatto il mio solito giretto su Kickstarter, per vedere se c’era qualcosa di interessante. Mi sono fortuitamente imbattuto in Doodle3D, un progetto interessantissimo di stampa 3D per l’infanzia che consente essenzialmente ai bambini di stampare i propri disegni e volendo anche i propri giocattoli.

Il funzionamento è molto semplice: si tratta di un kit che comprende una stampante (che deve essere già in vostro possesso ed essere una Ultimaker o una MakerBot), ovviamente, e un adattatore WiFi, oltre che un’app per iPad. Attraverso l’applicazione possiamo disegnare le nostre creazioni, che poi verranno inviate alla stampante attraverso l’access point WiFi che farà da semplice interfaccia tra il tablet e la stampante.

Oltre le classiche applicazioni della stampa 3D, tutto questo è molto didattico per crescere dei bambini consapevoli delle potenzialità di questa tecnologia, e farli sicuramente diventare un po’ geek come ha già spiegato bene Gianpiero Riva con la sua collana che illustra come crescere bambini geek.

Tramite Doodle3D infatti si ha un intento pedagogico gigantesco: far produrre ad un bambino illustrazioni e giochi stimola la fantasia, e lo rende ben presto tecnologicamente capace nei confronti delle “cose nerd” che lo circondano. E magari, col tempo, potremmo addirittura non fargli sdegnare le materie scientifiche a scuola. Il founding del progetto è ad un mese dalla conclusione: che ne dite di dare una mano nel finanziamento, magari con un pledge che vi faccia aggiudicare un riconoscimento?