Spotify Family è un piano d’abbonamento a prezzo scontato che permette di ottenere 5 account Premium al 50% dopo il primo. Ogni profilo aggiuntivo, fino a un massimo di 4, farà risparmiare la metà del costo complessivo: l’utente al quale sarà addebitata la cifra pagherà 9,99€ e gli altri circa 4,99€ per un totale approssimativo di 29,95€ al mese — anziché 49,95€. Entrando nel dettaglio, negli Stati Uniti dove il servizio è già attivo i prezzi sono di $14.99 per due utenti, $19.99 per tre, $24.99 per quattro e $29.99 per cinque.

L’operazione di Spotify, che non ha ancora ufficializzato i prezzi italiani di questo nuovo programma, non è inedita: Rdio – pure attivo nel nostro Paese – ha introdotto la stessa offerta diverso tempo fa. Quello della concorrenza, tuttavia, è un piano più difficile da “decifrare” perché gli sconti proposti sono tarati sul numero d’iscrizioni. Il risparmio è del 20% sul secondo abbonamento e del 50% sui successivi, quindi il totale da saldare per 5 sottoscrizioni è sensibilmente superiore a quello previsto dalla startup svedese.

Perché Spotify Family dovrebbe essere una proposta interessante? È davvero limitata alle famiglie o può essere sfruttata da chiunque, a mo’ di coupon, per risparmiare? L’addebito sul primo account registrato presso Spotify presuppone una fiducia incondizionata negli altri membri ed esclude una sorta di subaffitto per ridurre le spese, ma la creatività italiana potrebbe portare a situazioni del genere. Non sembra essere imposto un legame di parentela a livello di termini d’uso. Avremo ulteriori dettagli nelle prossime settimane.

photo credit: magerleagues via photopin cc