Dopo lunghe e febbrili trattative, Spotify e Sony Music sarebbero più vicine che mai a firmare un accordo che permetterebbe al colosso dello streaming musicale di poter rendere disponibili ai suoi clienti tutto il catalogo musicale di Sony. La firma non ci sarebbe ancora stata ma diverse fonti la danno come imminente. Proprio perchè non c’è alcuna ufficialità, sui dettagli dell’accordo ci si deve accontentare, per il momento, solo di alcune indiscrezioni.

Secondo queste voci di corridoio, l’intesa sarebbe molto simile a quella stretta tempo fa proprio da Spotify e Universal Music Group. In altri termini ci sarebbe una distribuzione delle royalties vantaggiosa per entrambe le società con l’impegno da parte di Spotify di concedere l’esclusiva solamente agli utenti Premium per due settimane dei nuovi album. Con Universal Music Group l’accordo ha avuto un decorso positivo e questa strategia è anche un modo per incentivare gli iscritti alla piattaforma a scegliere la versione Premium a pagamento piuttosto che quella gratuita.

Ovviamente trattasi di speculazioni, i termini degli accordi si conosceranno solamente quando verrà ufficializzata la firma tra le due società. Per Sony, comunque, trattasi dell’opportunità di poter accedere ad un bacino di oltre 140 milioni di iscritti con ricavi sicuramente non marginali.

Per Spotify, invece, la possibilità di migliorare sensibilmente la sua offerta musicale.