Spotify sta aggiornando le proprie app per iOS, Android, Windows e Mac OS X, che integrano delle nuove funzioni per permettere d’organizzare meglio le playlist. La libreria musicale sarà sempre accessibile anche dall’interfaccia web, che subirà lo stesso restyling: non è soltanto il colore nero a caratterizzare queste nuove applicazioni, che propongono La Tua Musica su tutte le piattaforme compatibili. Il focus è sui contenuti, messi in risalto dal nuovo design di Spotify che è stato realizzato in base al feedback degli utenti.

Avevo già anticipato l’arrivo dell’aggiornamento in dicembre quando apparvero le prime immagini del nuovo Spotify. Ne parlai dal punto di vista del design, più che delle funzionalità: La Tua Musica non è altro che l’ottimizzazione della libreria precedente, caratterizzata da una certa confusione sulle playlist. Era difficile distinguere fra i contenuti salvati e quelli preferiti, ad esempio. Le nuove app riducono a un singolo clic o a un tap le gestualità necessarie a memorizzare sugli account i brani e gli album da non perdere.

Insomma, l’aggiornamento – che è in fase di roll out su tutti i sistemi operativi compatibili – rende Spotify davvero essenziale e usabile. Oltre alle copertine più grandi, è stata ripensata la sezione dedicata alla scoperta di nuove tracce che proporrà delle playlist associate alle emozioni o ai momenti della giornata, come previsto da Stereomood. È difficile trovare un concorrente all’altezza, da questo punto di vista, e nonostante lo streaming musicale sia un settore inflazionato la qualità di Spotify continua a convincermi.