I rumors relativi al prossimo sistema operativo dell’iPhone 5 sono sempre al centro delle discussioni dei fan della Mela morsicata. Sulle riviste di settore è apparsa l’ipotesi di un convertitore speech-to-text che potrebbe migliorare la fruizione del dispositivo. Vediamo come funziona e da cosa parte l’innovazione. Il sito che ha dato questa notizia sul convertitore da voce a testo è un portale dedicato interamente all’iPhone5 che si chiama 9to5Mac Apple Intelligence. E’ qui che i rumors si rincorrono e scatta il confronto con la versione precedente del dispositivo Apple.

Tornando al convertitore speech-to-text, finora è rimasto quasi nascosto anche alla community di utenti che sta testando la versione beta dell’iPhone5. La novità tecnologica consentirà di dettare una frase o un messaggio all’iPhone o all’iPad ed ottenere in pochi secondi la traduzione scritta del proprio discorso.

Per ora si sa di questa novità tramite il codice dell’iOS 5 che è nella versione beta, dove si evidenzia l’integrazione con il sistema Nuance e Nuance Dictation. Il tasto per attivare il convertitore dovrebbe apparire insieme alla tastiera virtuale. Con il doppio tab, dopo aver dettato il testo, si potrà visualizzare ciò che l’iPhone ha recepito e correggere o modificare le inesattezze.

Con la tecnologia Nuance sarà sufficiente gestire le pause per inserire la punteggiatura.