Sony ha risposto all’invito fatto da Microsoft qualche giorno fa: l’annuncio dell’azienda di Redmond riguardava il cross-platform, ossia permettere ai propri utenti Xbox di sfidare giocatori su PC e PlayStation 4, sempre se Sony, altre aziende e sviluppatori, avessero accettato la proposta.

Microsoft implementerà già il supporto nativo per i possessori di Xbox e personal computer, ma per far sì che un giocatore con un abbonamento a Xbox Live possa scontrarsi con un utente Playstation 4 vi è bisogno non solo che il gioco prescelto supporti il cross-platform, ma che lo faccia anche Sony.

E la risposta non si è fatta attendere; in una dichiarazione fornita da GameSpot, Sony ha dichiarato che PlayStation supportava già da anni il cross-platform tra PC e console su alcuni titoli, primo fra tutti Final Fantasy 11, su PS2 e PC dal 2002, aggiungendo inoltre che sarebbe stata “felice” di parlarne con “qualche etichetta o sviluppatore” interessato al gaming multipiattaforma.

È incoraggiante aver ricevuto una risposta ufficiale da Sony, che avrebbe potuto scegliere di rimanere in silenzio: si delinea adesso un percorso “comune”, tra la multinazionale giapponese e Microsoft, assieme a qualsiasi developer interessato a rendere il sogno di ogni giocatore online una realtà sempre più vicina.