All’E3 2016, Sony è tornata a parlare del suo visore per la realtà virtuale PlayStation VR annunciando che le vendite inizieranno il prossimo 13 ottobre 2016. Tra pochi mesi, dunque, Sony entrerà nel dinamico mondo della realtà virtuale dove proverà a farsi spazio grazie all’ampio bacino di utilizzatori della PlayStation 4 e grazie ad un prezzo abbastanza concorrenziale. Durante l’E3 2016, dunque, Sony non ha evidenziato particolari novità rispetto a quanto già visto durante la presentazione del visore. PlayStation VR debutterà, dunque, il prossimo 13 ottobre ad un prezzo di 399 dollari (399 euro in Italia). Prezzo, però destinato a salire verso i 499 dollari visto che gli utenti dovranno dotarsi anche della PlayStation Camera e del Move Controller.

Il PlayStation VR funziona solamente se accoppiato ad una PlayStation 4. Entro al fine dell’anno saranno disponibili ben 50 titoli che potranno sfruttare la realtà virtuale. Tra pochi mesi, quindi, sarà possibile scoprire se la tattica di Sony ha avuto successo. La casa giapponese punta a rendere davvero “democratica” la realtà virtuale. Soluzioni concorrenti come l’Oculus Rift, per esempio, oltre a presentare costi maggiori per il solo visore, necessitano di collegamenti a PC estremamente potenti e di conseguenza anche particolarmente costosi.

PlayStation VR, invece, oltre a costare leggermente di meno, deve essere collegato alla console PlayStation 4 che è già presente nelle case di moltissime persone o può essere acquistata a prezzi comunque estremamente concorrenziali soprattutto se si approfitta delle ricorrenti promozioni dei centri commerciali.

Questa facilità d’accesso, soprattutto dal punto di vista economico, potrebbe rappresentare la chiave del successo di questo prodotto di Sony.