La crisi mondiale economica investe come “un’onda” anche i colossi Giapponesi, e Sony non sembra salvarsi da questo cataclisma economico.

Sony dichiara che è intenzionata ha tagliare l’utile operativo del 90%, portandolo cosi al livello più basso degli ultimi tre anni, Sony deve fare i conti con le disgrazie atmosferiche (l’alluvione in Thailandia) che ha interrotto la produzione dei suoi prodotti, ma anche con le vendite deboli di televisori negli Stati Uniti ed in Europa.

La stima di perdita netta per l’esercizio che termina a marzo è di novanta miliardi di yen, un incremento (in negativo) di trenta miliardi.

Sony ha chiuso il primo semestre con un utile operativo di 25,87 miliardi di yen, un dato che dimostra il calo dell’80,9% rispetto all’anno precedente.