E’ finito un grande amore, Sony ed Ericsson si danno una stretta di mano e ognuno per la propria strada, senza polemiche o “scenate”, ma semplicemente una mossa di alta finanza decisa di comune accordo.

Il gruppo giapponese Sony ha rilevato la totalità della proprietà Ericsson, e ora l’azienda sarà interamente gestita dal colosso Giapponese.

Il costo dell’operazione è stato di 1,05 miliardi di euro, una cifra non “indifferente”, soprattutto in questo periodo di crisi dei mercati mondiale, Sony in un comunicato stampa spiega che “si tratta di un investimento fondamentale per il futuro della Sony”.

Con questa “mossa” la Giapponese Sony è pronta a presentare sul mercato i propri Smartphone del quale curare design e marketing in modo del tutto autonomo, per cercare di conquistare una fetta di mercato.

La transazione è ancora in atto, e si prevede una sua conclusione entro la fine dell’anno, Sony non ha fatto ancora dichiarazioni su quale sistema operativo utilizzerà per i suoi nuovi smartphone ma fonti interne dicono che c’è un forte interessamento al nuovo Windows Phone di Microsoft.