Una nota rivista d’informatica ha lanciato un sondaggio sul suo sito internet per individuare le applicazioni del secolo e a distanza di una settimana il podio era costituito da Fubles, What’sApp e Facebook.

Mille ogni tre secondi, è questo il ritmo delle applicazioni nel mondo e sembra che la frequenza di download sia destinata ad aumentare. Ecco allora che le riviste d’informatica, lontane dalle classifiche di fine anno, cercano l’applicazione del secolo.

Un sondaggio che oltre a indicare il gradimento dei partecipanti verso un prodotto piuttosto che un altro, dovrebbe anche essere in grado di sottolineare le tendenze del web.

Bene, tra 100 applicazioni selezionate tra quelle più scaricate, più usate e più utili, ed escludendo quelle “native”, per esempio calendario, camera, mail e mappe, ecco quelle che hanno riscosso il successo maggiore.

Tanto per presentare quelle che attualmente guidano la classifica e sono unite da una caratteristica: permettono agli utenti di restare in contatto con gli amici anche con uno scopo ben preciso.

Fubles è un social network con tanto di applicazione mobile che permette agli utenti di organizzare partite di calcio con altri utenti geolocalizzati nelle vicinanze.

What’sApp è un’applicazione che funziona come una chat e permette di scambiarsi messaggi e piccoli contenuti multimediali con gli altri utenti che hanno scaricato l’applicazione.

L’app Facebook non ha bisogno di presentazioni.