La Sonda Russa”rottame” Phobos-Grunt dovrebbe cadere sulla Terra sabato intorno a mezzogiorno, gli studiosi Russi preoccupati per una misteriosa arma che bloccherebbe la Sonda nel suo viaggio orbitale.

Il pericolo dal cielo è sempre più numeroso, nell’ultimo anno moltissimi rottami spaziali hano fatto tremare la nostra povera terra con il loro vagare senza controllo nello spazio e la loro possibile caduta senza controllo sul nostro pianeta, la notizia di oggi però è quella che la sonda russa Phobos-Grunt (che doveva raggiungere Marte prima di perderne il controllo) è stata “bloccata” intorno all’orbita terrestre da qualche arma antisatellite sconosciuta.

Queste dichiarazioni non vengono fornite da qualche “fanatico” del complotto ma da Vladimir Popovkin, presidente dell’agenzia spaziale russa Roskosmos, Popovkin rilascia un’intervista ad un quotidiano Russo e lascia intenedere di una qualche “forza” che avrebbe interferito con la missione russa.

Chi potrebbe essere?

Le teorie che sono state fatte sono molte, partono da spie Cinesi fino ad arrivare ai soliti Americani che vorrebbero essere i dominatori dello spazio, fino ad ora sono solo “teorie” senza fondamento e prove, intanto l’agenzia Roskosmos ha confermato il possibile giorno del rientro nell’atmosfera della sonda confermandolo per sabato alle 12 Italiane.

Fortunatamente la sonda (13,5 tonnellate) si fonderà nell’impatto con gli strati atmosferici perchè costruita con materiali leggeri così come i serbatoi del propellente che brucerranno in pochissimi secondi, unica incognita degli esperti riguara il contenitore preposto per i campioni che avrebbe dovuto raccogliere la sonda che sono stati costruiti con materiali resistenti agli impatti.

Queste “idee” di complotto potrebbero essere solo un depistaggio per distogliere lo sguardo dai numerosi insuccessi dell’ente spaziale Russo negli ultimi anni, con gravi costi economici per un paese che non versa in ottime condizioni economiche.