L’ingordigia di Facebook ormai è risaputa: mentre il colosso di Zuck si prepara a lanciare l’assalto anche a Snapchat, si ragiona davvero su quanti benefici abbia fruttato invece l’acquisizione di Instagram. E’ davvero un grande social? Ha creato davvero un traino per la condivisione di foto?

Secondo l’analisi di Benedict Evans su Business Insider, Instagram è stato comunque un buon acquisto, soprattutto se si guarda al futuro in ottica pubblicitaria. Però i numeri sono quelli che sono: se il social vede condivise ogni giorno 50 milioni di foto, Facebook fa sette volte tanto, con 350 milioni di immagini al dì.

Applicazioni come Snapchat e Whatsapp, alle quali da tempo Facebook strizza l’occhiolino, vantano numeri ben più importanti di Instagram. Il motivo? Sono tagliati dal sarto per l’utilizzo “mobile”, e se il futuro dei social è sempre più interrelato a quello di tablet e smartphone, ecco che il discorso di Evans non fa una grinza.

Insomma, lnstagram ha numeri eccellenti, per carità. Ma l’idea di Zuck di farlo diventare il corrispettivo di Youtube per ciò che riguarda le foto, al momento pare di difficile realizzazione.