La genesi degli hashtags ve l’abbiamo raccontata in un dettagliato post alcuni mesi fa. Se Twitter è stato il pre-cursore per l’affermazione degli stessi, alla spicciolata Instagram, Tumblr, Facebook e via dicendo hanno fatto sì che oggi il termine hashtag è legato a doppio filo con i social network in generale (e su di loro c’è un dibattito infinito in Rete).

Rappresentando una specie di parole chiave legate a tematiche specifiche, essi richiedono spesso un’attività di monitoraggio costante.

Ma tenere d’occhio un hashtag può avere altri scopi: lo si fa perché interessati a un hashtag in particolare ogni giorno, o semplicemente perché, magari durante le giornate di un evento particolare, si vuol tenere sotto controllo tutto ciò che viene postato sui vari social network.

Così, ecco Hshtags.com: è un tool pensato proprio per monitorare un hashtag su una serie di piattaforme, contemporaneamente, attraverso una dashboard. Sono supportati e monitorati complessivamente 7 portali: Twitter, Facebook, Vimeo, Instagram, Flickr, Tumblr, YouTube.

“Hshtags” vi restituisce una serie di tweet nella ricerca, ma anche di post, video, fotografie. Un mari di dati, insomma. Purtroppo però non in ordine cronologico: sarà questa la prossima sfida.