Saper gestire tutti i social network insieme: Facebook, Twitter, Google + e Pinterest può diventare semplice se si usano gli strumenti giusti.

Per programmare i post in un determinato arco temporale potete usare Hootsuite. Uno strumento molto utile perché potete schedulare post diversi nell’arco di una giornata o di vari giorni. Così potrete usare i social media in modo strutturato, rendendo la procedura di condivisione completamente automatica.

Il mio preferito è Socialmention, un motore di ricerca per analizzare parole chiave, scoprire se quella determinata parola è stat retwittata e quante volte, quali sono gli hashtag associati, che sentimenti trasmette: positivi, negativi, neutri, quali utenti la usano maggiormente, in quali social nettowk viene usata maggiormente. Insomma, è un valido strumento per misurare la forza dei vostri post via social.

Se prediligete Twitter come social network vi sarà di sicuro utile Tweetreach, un tool con il quale potete misurare la forza degli hashtag e degli argomenti che trattate all’interno dei vostri tweet.

Un altro tool che mi piace molto è Muck Rack, community di giornalisti dove potrete trovare anche il lo contatto Twitter, entrare nella conversazione e sperare che il vostro prodotto li colpisca. Ormai Twitter funziona sempre di più come uno strumento di PR, quindi non potete rischiare di catturare l’attenzione dei giornalisti che trattano dell’argomento che vi interessa.

Un database indispensabile per essere informati su dati e statistiche dei principali brand sui social network è Social Bakers così potrete anche confrontare le campagne che state portando avanti con quelle dei vostri competitor.

Iniziate subito a migliorare le vostre attività sui social network ottimizzando il tempo dedicato e iniziando a misurarle con semplici strumenti che diventeranno ben presto preziosi. Se volete saperne d più leggete anche il Social Commerce di Bloomming e scopri come creare app sociali.

photo credit: greyweed via photopin cc