Il fine ultimo della tecnologia, com’è noto, dovrebbe essere non solo favorire l’innata pigrizia umana, ma anche migliorare e rendere accessibili i servizi essenziali a chi ha difficoltà fisiche e non.
I social network, in quest’ottica, non dovrebbero fare eccezione e quando parliamo di persone non più in grado di svolgere al meglio le normali attività quotidiane, la maggior parte di noi pensa subito agli anziani.
Iscrivere i nonni ai social network, scegliendo quelli giusti, porterebbe considerevoli benefici nelle loro vite.
Ecco di seguito una carrellata dei social più diffusi adatti alla terza età:

  1. Twitter. La nonna commenta sempre a voce alta il telegiornale, La Ruota della Fortuna ed il Grande Fratello impedendoti di seguire la trasmissione? Dalle un tablet e Twitter e la farai felice: potrà scrivere le sue opinioni su “quelle figliole che girano con le chiappe al vento” con l’apposito hashtag, confrontandosi con il popolo della rete e lasciandoti godere la tv in silenzio;
  2. FourSquare. Il passatempo principe dei pensionati è stare ore ed ore ad osservare i cantieri stradali: rendi questa abitudine più dinamica iscrivendo il nonno a Foursquare! Potrà fare il checkin dal suo punto di osservazione e, aggiungendo i suoi amici al social, scoprire nuovi scavi da visitare e commentare;
  3. Facebook. I nonni si lamentano sempre di non vedere mai i figli ed i nipoti, anche se questi vanno a trovarli due volte al giorno. Dagli l’amicizia su Facebook: ti vedranno dal tablet quando vorranno, commentando e cliccando Mi Piace su tutte le tue foto, anche quella dove cacci l’anima dopo una festa alcolica;
  4. Instagram. Il pranzo domenicale dalla nonna è una tradizione da cui a stento esci vivo e che volentieri eviteresti, ma non vuoi ferire il suo orgoglio culinario? Basta regalarle uno smartphone con Instagram: presa dal fotografare i suoi manicaretti (in genere elefante ripieno di fauna di savana) si dimenticherà ben presto di invitarti a pranzo, tutta tronfia dei cuoricini che le sue foto ricevono;
  5. Google+. Prima o poi tutti se ne vanno: abitua i tuoi anziani al mortorio iscrivendoli anche a questo social network.

Come abbiamo visto, quasi tutti i social più diffusi possono essere utili a chi si trova nella terza età: sconsiglio solo Badoo, in quanto è probabile che i vostri nonni abbiano già raggiunto la pace dei sensi.

Cordialità,
Il Triste Mietitore