Sinceramente non so come si faccia a dire di no a Mark Zuckerberg già di per sé. Figuriamoci quando viene lì e ti offre tre miliardi di dollari. Sarebbe questa, secondo le indiscrezioni, la cifra messa sul piatto per comprare Snapchat, dopo aver fallito nel tentativo di clonarla con Poke.

Il Wall Street Journal riporta che il CEO e founder di Snapchat Evan Spiegel, un ragazzo di soli 23 anni, ha rifiutato anche un investimento da parte dell’e-commerce cinese Tencent Holdings, proprietaria di Wechat, che avrebbe portato il valore della startup a 4 miliardi di dollari.

Che cos’ha Snapchat di così tanto speciale? Nonostante i mille problemi di privacy gli utenti dell’app condividono ogni giorno 350 milioni di foto, tante quante ne vengono postate su Facebook ogni 24 ore. Sette volte tanto quelle condivise su Instagram.