Gmail è un servizio di posta elettronica di Google molto flessibile e sebbene non preveda alcun costo per il suo utilizzo, può essere tranquillamente gestito anche attraverso i più svariati client di posta, sia quelli per desktop che per dispositivi mobile. Sebbene i moderni software per la gestione della posta, sia per computer che per smartphone e tablet, consentano di rilevare automaticamente tutti i parametri dei server del servizio email di Google, può comunque capitare di dover configurare a mano i parametri della casella di posta come, per esempio, il server SMTP.

Gmail: abilitare POP/IMAP

Il primo passo per poter utilizzare un client di posta di terze parti con il servizio email di Google è ovviamente quello di abilitare l’utilizzo di POP3 e IMAP di Gmail. Abilitare questa opzione, se non già attiva di default, è importante per consentire a Gmail di poter dialogare con client software di terze parti. Altrimenti, infatti, l’utilizzo del servizio di posta potrebbe avvenire solamente tramite interfaccia web via browser. Abilitare il supporto a POP/IMAP è molto semplice ed immediato.

Gli utenti dovranno effettuare l’accesso al loro account Gmail e poi cliccare sull’icona dell’ingranaggio in alto a destra e selezionare Impostazioni. Successivamente dovranno recarsi nella sezione “Inoltro e POP/IMAP” e li attivare i protocolli. Come ultimo passo necessario gli utenti dovranno solamente salvare le impostazioni modificate.

Abilitando POP/IMAP gli utenti potranno utilizzare un qualsiasi client di posta, sia esso per computer desktop come Outlook che per dispositivi mobili (Android, iOS e Windows Phone per esempio).

Se i client non dovessero riconoscere automaticamente le impostazioni di Gmail, agli utenti il compito di inserire i parametri di posta manualmente. I parametri da inserire sono i server IMAP o POP3 con relative porte e il server d’uscita SMTP che può essere utilizzato autonomamente anche per l’invio di altri account di posta.

Gmail: impostazioni IMAP, POP e SMTP

I dati dei server IMAP di Google sono i seguenti:

  • Server in entrata: imap.gmail.com porta 993 protezione SSL
  • Server in uscita: smtp.gmail.com porta 465 protezione SSL

I dati dei server POP di Google sono, invece, i seguenti:

  • Server in entrata: pop.gmail.com porta 993 protezione SSL
  • Server in uscita: smtp.gmail.com porta 465 protezione SSL

Indifferentemente dal tipo di setup scelto è, inoltre, necessario inserire le user e password utili per l’autenticazione che sono quelle canoniche che si utilizzano per accedere al servizio Gmail attraverso l’interfaccia web. Da evidenziare che scegliendo il protocollo IMAP, i nuovi messaggi di posta arriveranno in tempo reale sul proprio dispositivo. Un’opzione molto utile soprattutto per chi usa tanto Gmail per lavoro.