Lo sapevate che il primo SMS fu inviato tramite PC? Probabilmente sì, ma ve lo eravate dimenticati. Anche io: me l’ha ricordato TechCrunch stamane. Accadde venti anni fa: il primo SMS fu inviato da un ingegnere di Sema Group a un amico che lavorava a Vodafone. Accadde in Inghilterra. Il messaggio, il primo della storia inviato con la tecnologia Short Messaging Service, era un semplice augurio di buon Natale.

Ricordatevelo quando aprirete Facebook sotto l’albero per inviare gli auguri ai vostri migliori amici e amiche. O, peggio, quando userete Twitter o Whatsapp per farlo.

Oggi nel mondo vengono inviati 8 trilioni di messaggi ogni anno. I più giovani, quelli nella fascia 18-25 anni, ne inviano 133 alla settimana.

Io non sono mai stato un grande messaggiatore. Certo però Whatsapp prima e iMessage poi devo ammettere che hanno cambiato decisamente il mio modo di usare lo strumento. Tanto più che ora posso inviare iMessage anche dal Mac.

Come ho scritto qualche giorno fa, se Facebook introdurrà per davvero i messaggi liberi con i filtri temo che questi alla lunga possano andare a sostituire la mail, almeno fra i più giovani. Se poi Facebook dovesse comprare Whatsapp, come si vocifera, la fine degli SMS potrebbe essere vicina. Perché, seriamente, tocca ammetterlo, anche io ho iniziato a usare Facebook Messenger per contattare le persone che conosco on line e di cui magari non ho il telefono.

photo credit: Pixel Addict via photopin cc