La wearable technology, ovvero la tecnologia da indossare prende sempre più piede in questi ultimi mesi. Dopo aver visto i primi smartwatch di Samsung in occasione del Mobile World Congress 2014 di Barcellona, il Pebble agli inizi del 2013, il Pebble Steel lo scorso genio e altri prodotti un po’ meno famosi come lo smartwatch di Qualcomm ora è il turno di Microsoft. L’azienda di Redmond infatti sarebbe pronta lanciare un proprio dispositivo a breve.

Le basi per questo ingresso però sono state poste già nel 2012 quando Microsoft ha depositato il primo brevetto per questo tipo di dispositivo. Il device eseguirà operazioni come: avviare o stoppare il riproduttore multimediale, consultare e cancellare le notifiche, monitorare i nostri movimenti e il battito cardiaco. Proprio queste ultime due caratteristiche ci fanno capire quanto questa idea di smartwatch  sia reale, specie dopo aver visto Nokia Lumia 930 con Windows Phone 8.1 con particolari funzionalità fitness oriented.

Il documento dal quale sono state apprese queste informazioni è liberamente consultabile e fa ben sperare di poter vedere in breve tempo lo smartwatch di Microsoft. Personalmente non sono amante di questi dispositivi, la mia prima esperienza con Pebble non è andata molto bene e prima di acquistarne un altro, vorrei essere sicuro di avere tra le mani un prodotto rivoluzionario. I presupposti per qualcosa di interessante ci sono tutti, resta da capire come Microsoft realizzerà questo prodotto.