Secondo un rapporto di Forensiq, oltre cinque mila app per Android, iOS e Windows scaricano messaggi pubblicitari invisibili che consumano fino a 2 GB di dati al giorno e inficiano la durata della batteria.

A soffrire di questo problema sarebbero circa 12 milioni di smartphone in tutto il mondo. Una situazione che oltre ad essere un problema per l’utente, ignaro del tutto, è anche un grave danno economico per le società – pari a circa un miliardo di dollari nel 2015 – che pagano le pubblicità come se fossero veramente visualizzate. Per scovare queste pubblicità surrettizie, i ricercatori di Forensiq hanno utilizzato un algoritmo in grado di riconoscere e registrare comportamenti non umani, come l’elevato numero di visualizzazioni al minuto o connessioni a diverse piattaforme in un periodo di tempo limitato.

“Il primo controllo a portato a galla oltre 5 mila app sospette, scaricate da 12 milioni di smartphone in USA, Europa e Asia. “Queste app fraudolente – si legge sl rapporto – generano traffico attraverso le principali piattaforme di scambio di banner pubblicitari, con oltre 1100 connessioni al minuto. I programmi nascosti al loro interno simulano dei click random, e connettono il telefono alla pagina degli inserzionisti senza che l’utente lo sappia. In totale il 14,64% delle app che abbiamo testato era ad alto rischio per questo tipo di frode”.

Oltre a consumare la disponibilità di traffico dati dell’utente, queste pubblicità occulte vanno anche ad intaccare la durata della batteria, solitamente già piuttosto precaria.