Il navigatore satellitare sarà ancora più preciso,in futuro. Nel 2018, infatti, Broadcom porterà in commercio i primi GPS con una precisione al centimetro grazie ad un nuovo chip che verrà installato all’interno di smartphone, tablet e wearable.

Il nuovo processore, che di nome si chiama BCM47755, è stato sviluppato da Broadcom per rendere i servizi che sfruttano la tecnologia GPS ancora più affidabili. La precisione al centimetro introdotta dal nuovo chip sarà garantita da un nuovo ricevitore GNSS a doppia frequenza, mentre attualmente vengono utilizzati ricevitori a frequenza singola e quindi meno precisi.

Grazie a queste nuove possibilità sarà possibile sapere l’esatta posizione di un veicolo su strada, con evidenti vantaggi in termini di calcolo del traffico e previsioni. Benefit anche per altri ambiti di utilizzo come la realtà aumentata.

Anche a livello di consumi il nuovo ricevitore consentirà un risparmio fino al 50%, andando quindi a inficiare in maniera meno significativa sui dispositivi mobili dove è istallato.

Ovviamente per un chip installato nei dispositivi ci vuole “la fuori” un satellite che si in grado di comunicare nel modo corretto. Infatti esiste una nuova generazione di satelliti, circa una trentina ora e 45 entro il 2020.