Oramai lo smartphone è diventato un vero e proprio status symbol, ma a quanto pare in Italia non tutti hanno ancora abbracciato il mondo di applicazioni e touchscreen. Secondo una ricerca condotta da Demoskopea su richiesta del sito Facile.it, il 20,5% degli italiani si affida ancora al telefonino e non è disposto a fare il salto generazionale verso il telefonino intelligente. Il sondaggio si basa su un campione di 40,5 milioni di cittadini, dai 15 anni in su.

Fra uomini e donne, sono principalmente gli uomini a non cedere alla nuova tecnologia e restare fedeli al cellulare tradizionale: le donne con lo smartphone sono infatti il 24,2% contro il 16,3% degli uomini. Il sondaggio prosegue poi sulla quantità di dispositivi posseduti dagli italiani: a dispetto di quanto si è spesso portati a pensare, il 66% degli intervistati possiede un unico numero di cellulare.

Italiani più formiche che cicale, con il 67% che spende mediamente 15 euro al mese, mentre uno su tre spende solamente 9-10 e il 16,6% del campione intervistato arriva a meno di 8 euro mensili. Per quanto riguarda il tipo di contratto, inoltre, gli italiani preferiscono ancora la scheda ricaricabile al contratto.

Paolo Rohr, Direttore BU Utilities e Telefonia di Facile.it, ha così commentato i numeri emersi dalla ricerca: ”Sono molti i fattori che hanno contribuito a ridurre le spese di telefonia cellulare degli italiani. Da un lato la forte concorrenza e la riduzione delle tariffe offerte sul mercato che, è bene ricordarlo, in un tempo relativamente breve si sono ridotte di quasi il 20%; dall’altro la diffusione sempre più massiccia di strumenti di messaggistica gratuita”.

Uno dei fattori che ha determinato la diminuzione della spesa mensile degli italiani per l’utilizzo del cellulare/smartphone sono i nuovi servizi di messaggistica online gratuiti, come l’arcinoto Whatsapp: “Dall’indagine - conclude Rohr -  è emerso, ad esempio, che quasi il 58% degli intervistati usa abitualmente Whatsapp, con evidenti vantaggi sulle spese“.

photo credit: M@rcello;-) via photopin cc