Skype per il Web, la versione online del famoso programma di messaggistica di Microsoft, non richiede più l’utilizzo e l’installazione di plugin, a patto che venga utilizzato il browser Edge. Da ora in poi, sarà possibile effettuare chiamate audio e video con Microsoft Edge sfruttando le API ORTC (Object Real Time Communications), mentre per quanto riguarda Chrome e Firefox la compatibilità è in arrivo.

Skype per il Web si aggiorna ed elimina, finalmente, tutti i plugin necessari per effettuare chiamate e videochiamate. L’annuncio è stato dato dalla stessa Microsoft che, all’interno di un post sul blog ufficiale, ha confermato la piena compatibilità di Microsoft Edge con Skype per il Web e l’intera suite di comunicazione e lavoro integrata, tra cui Outlook.com, Office Online e OneDrive.

Utilizzando Microsoft Edge è possibile inviare messaggi, effettuare chiamate vocali e video all’interno del browser, in maniera nativa. In passato era necessario scaricare un plugin per effettuare chiamate audio/video all’interno del browser. Tuttavia, se da un lato non sono più necessari plugin, dall’altro rimangono alcune limitazioni in caso di chiamate fra client differenti. Infatti, per utilizzare Skype per il Web senza plugin è necessario che tutti gli utenti abbiamo l’ultima versione di Skype per Windows o Skype per il Mac, oppure l’ultima versione di Edge su Windows 10.

Adesso, l’attenzione dell’azienda di Redmond si sposta verso Firefox e Chrome, due tra i più diffusi browser al mondo. L’obiettivo è quello di rendere possibile chiamate e videochiamate, senza pluging, sui Chromebook, non ancora supportati da questa tecnologia. Per quanto riguarda il browser Safari, per il momento, non vi sono novità a riguardo.