Sky si appresta a lanciare nel 2018 un servizio alternativo a quello su parabola basato tutto sullo streaming. Secondo quanto rilanciato dalla BBC, sarà proprio l’Italia a fare da apripista per questo nuovo servizio. Sky, in realtà, offre già alcuni contenuti in streaming attraverso Sky Go e la piattaforma Now TV, ma quello che si appresta a fare nel corso del 2018 è un’operazione molto più strutturata. Tutta l’offerta oggi presente sul satellite sarà spostata anche su Internet, offrendo una vera alternativa a tutti coloro che non possono installare un parabola ma possiedono, invece, una connessione a banda larga.

Trattasi di una vera e proprio rivoluzione e sarà data al cliente la possibilità di scegliere se utilizzare la parabola o una connessione ad Internet per accedere all’intera programmazione televisiva. I particolari del progetto non sono ancora noti ma sembra che Sky non abbia intenzione di chiudere il servizio Now TV e di fonderlo con questo. Now TV, probabilmente, rimarrà un servizio separato che vivrà di vita propria.

Da capire anche come saranno gestiti tutti i servizi accessori che oggi Sky offre via satellite come l’Ultra HD e l’HDR. Sebbene i requisiti tecnici non siano stati ancora diffusi, sicuramente per poter sfruttare tutti i servizi che Sky offrirà ai suoi clienti in streaming servirà una connessione a banda ultralarga su fibra ottica.

Inoltre, quasi sicuramente sarà necessario dotarsi di uno speciale decoder che andrà connesso sia alla TV di casa che alla linea Internet. Vista la situazione digitale italiana, il servizio potrebbe essere accessibile ad un buon numero di persone visto che le soluzioni di connettività FTTC e FTTH stanno crescendo rapidamente di numero grazie agli investimenti degli operatori. Per molti potrebbe anche essere l’occasione per abbracciare la fibra ottica.

Se ne saprà sicuramente di più nel corso dei prossimi mesi ma appare evidente che Sky abbia intenzione di allargare il suo bacino di utenti andando in contro a tutti coloro che non vogliono o non possono avere la parabola e che preferiscono una soluzione basata sullo streaming. Un modo anche per arginare la concorrenza che in questo settore è molto forte. Si pensi, per esempio, a Netflix che è uno dei player principali nel settore dell’Internet TV che continua a crescere rapidamente anche in Italia.