L’abbiamo visto già in articoli pubblicati di recente: le classifiche e le statistiche imperversano in questo fine anno. Si cerca di scoprire i siti più visti, le pagine più cliccate per scoprire i comportamenti degli internauti. I navigatori sono interessati sempre ai soliti siti, in particolare i  social network e i motori di ricerca che permettono di selezionare una quantità infinita di informazioni, utili ad essere sempre aggiornati.

Le ultime statistiche redatte dalla Nielsen dimostrano che i siti più visti sono sempre gli stessi, quelli già visti. Il campione delle rilevazioni è quello statunitense che è molto esemplificativo dei comportamenti su internet degli utenti occidentali.

Negli USA, che si parli di navigazione domestica o di navigazione sul posto si lavoro, non si rilevano grosse differenze rispett ai mesi e agli anni precedenti. Le tendenze sono state confermate, tanto che nelle prime posizioni ci sono ancora Google e Facebook.

Per il motore di ricerca di Mountain View si parla di 150 milioni di utenti, mentre per Facebook si parla di 140 milioni di utenti unici al mese.

In terza posizione però, differentemente da quanto previsto, non c’è Google Plus ma Yahoo! seguito da MSN e poi ancora da Youtube.

Il che vuol dire che Myspace continua a superare Google Plus nei contatti come anche Yahoo! Pulse.