Siri sarà l’ospite speciale della nuova versione del sistema operativo Macintosh, meglio nota come OS X 10.12 “Fuji”, che verrà resa disponibile questo autunno: dopo aver implementato l’assistente vocale lo scorso anno su Apple Watch e Apple TV, Siri fa finalmente il suo ingresso su tutti i dispositivi dell’azienda di Cupertino.

Apple sta testando l’integrazione con Siri su Mac sin dal 2012, ma alcune fonti affermano che solo adesso il sistema operativo è abbastanza maturo da poter supportare il più noto assistente vocale; Siri infatti, contrariamente ad ogni prodotto firmato Apple, vivrà nella barra menù del Mac – come la funzione Spotlight – sotto forma di icona nell’angolo a destra, che una volta premuta permetterà di utilizzare i suoi comandi vocali.

Un designer (Michael Steeber) ha provato ad immaginare la probabile interfaccia di Siri su Mac: quando l’utente premerà il pulsante apposito, apparirà una schermata scura e trasparente, con onde sonore colorate che indicheranno visivamente l’input vocale. Ovviamente, si tratta di un prototipo di design, e potrebbe non essere conforme alla realtà che verrà mostrata tra qualche mese.

Inoltre, nelle Preferenze di Sistema, gli utenti avranno la possibilità di scegliere una scorciatoia da tastiera per attivare il servizio; se il Mac sarà connesso ad una fonte energetica, però, basterà pronunciare il comando Hey Siri, come nei più recenti modelli di iPad ed iPhone.

Oltre Siri, il nuovo sistema operativo non avrà sostanziali cambiamenti come avvenuto per OS X Yosemite nel 2014, anche se l’azienda sta concentrando tutte le proprie forze per migliorare l’esperienza su Mac, ottimizzandone sempre più le performance. Apple svelerà OS X Fuji 10.12 a Giugno, durante il suo Worldwide Developers Conference.