Dalla scorso Natale soffro di asincronia in iMessage. Mi spiego: ricevo un messaggio sull’iPhone, apro poi l’iPad e non c’é. Lavoro col Mac, mi messaggio con qualcuno tramite l’app di iMessage, poi quello mi risponde lì, ma io vedo l’sms solo quando riapro il Mac. La cosa bella, é che la cosa mi succede dopo che a parecchi amici ho dovuto spiegare come impostare il proprio nuovo iPhone o iPad in modo tale che li possa massaggiare indifferentemente al numero di telefono o alla mail, così da evitare di vedere nell’app le loro mail al posto dei nomi.

Siccome tempo fa ci furono dei problemi con il sistema di sincronizzazione di iMessage ho pensato che Apple non fosse ancora riuscita a risolverli. Però a un certo punto mi é venuto il dubbio: e se fosse un problema mio?

Così ho scoperto che la sincronizzazione non avviene tramite l’account iCloud, come pensavo, bensì tramite l’Apple ID. Per molti non ci sarà differenza, ma nel mio caso ho deciso di utilizzare un account iCloud diverso da quello creato originariamente perché ho successivamente pensato di sfruttare anche la mail iCloud per usarla in modo privato e non avevo scelto un nome facilmente ricordabile dai miei amici.

Dunque, per sincronizzare Mac, iPhone e iPad non dovete fare altro che attivare l’uso del vostro Apple ID per gli iMessage. Prendete l’iPhone o l’iPad, andate nelle impostazioni, selezionare la voce messaggi e da questa aprire il menù invia e ricevi. In alto tappate su usa Apple ID e inserite la vostra password (se sentite bisogno di averne una più sicura, leggete i consigli di Gianpiero Riva per creare password sicure e facili da ricordare). In basso, dove iOS chiede con cosa volete iniziare nuove conversazioni, scegliete o vostro numero di telefono.

Ora non vi manca che aprire le impostazioni di iMessage sul vostro Mac e verificare che l’account in uso sia il vostro Apple ID. Se pensate che il primo sms fu inviato 20 anni fa, ne abbiamo fatta di strada eh?!