La famosa app di riconoscimento delle canzoni sta crescendo rapidamente. Toccando quota 100 milioni di utenti attivi al mese, Shazam ha registrato un record che la fa avvicinare ad aziende come Twitter e WhatsApp. Da semplice applicazione, Shazam spera di entrare sul mercato finanziario vista sia la base di utenti che la tipologia di business.

L’arrivo degli smartphone ha completamente rivoluzionato il nostro mondo di interagire con la tecnologia e con le persone. Se un tempo era necessario chiedere agli amici suggerimenti per riconoscere una canzone riprodotta alla radio, oggi basta tirare fuori di tasca lo smartphone, avere una connessione internet e aprire Shazam ed il gioco è fatto. In meno di 30 secondi avete di fronte a voi il nome della canzone e una serie di link verso negozi online per acquistare il brano in formato digitale.

Il modello di business di Shazam è talmente forte che ha raggiunto quota 100 milioni di utenti attivi al mese. Un numero record che è sinonimo del successo per un’app lanciata nel 2002. Gli aggiornamenti software le hanno permesso di crescere ulteriormente e, allo stesso tempo, il multi-miliardario Carlos Slim e le maggiori case discografiche hanno deciso di finanziare lo sviluppo software. Con il traguardo appena registrato, è arrivato il momento per Shazam di puntare in alto e pensare ad entrare in Borsa, come già successo per Facebook e Twitter. I prossimi mesi, quindi, saranno estremamente importanti per vedere se la quotazione sul mercato finanziario sarà realtà.

photo credit: caribb via photopin cc