Si chiama Selfie Arm ed è un’invenzione di due artisti canadesi che, per non essere soli negli autoscatti, hanno creato un’asta a forma di braccio. Questa idea semplice e divertente ha spopolato all’interno dei social network e sorpreso tantissime persone.

Siete stanchi dei classici selfie e siete alla ricerca di qualcosa più divertente? Sappiate che l’autoscatto si è rinnovato grazie all’opera di due artisti canadesi, Aric Snee e Justin Crowe, che hanno ideato un’asta per gli autoscatti a forma di braccio. L’idea, seppur bizzarra, permette ai single di essere in compagnia di un’altra persona.

Il principio di funzionamento di Selfie Arm permette di realizzare autoscatti con il proprio smartphone tenendo per mano il braccio. Quest’ultimo è realizzato in fibra di vetro e, quindi, è molto leggero, trasportabile, anche se sembra avere una carnagione fin troppo chiara. Ovviamente, questo semplice gadget seppur inquietante, sarà sicuramente acquistato da tutti i maniaci degli autoscatti.

Selfie Arm

Selfie Arm, il braccio per autoscatti

Ricordiamo, infatti, che l’invenzione dei due canadesi verrà a breve commercializzata, come hanno annunciato gli inventori sulla pagina Facebook. Il debutto di Selfie Arm, il finto braccio per l’autoscatto, è stato anche un boom nel mondo dei social network dal momento che alcuni scatti sono diventati virali su Instagram, creando tantissime fotografie che hanno fatto il giro del mondo, a partire dalla Cina, passando per l’Italia e raggiungendo anche gli Stati Uniti.

Sono moltissime le coppie di tutto il mondo ad aver iniziato a scattare fotografie simili a quelle realizzate per sponsorizzare Selfie Arm. Seppur i due artisti che hanno realizzato il braccio per l’autoscatto siano consapevoli che si tratta di un prodotto ironico, sono pronti a farlo debuttare sul mercato per tutti coloro che amano scattare selfie. Ci dobbiamo, quindi, preparare a vedere scene come quelle ritratte nelle foto presenti nella pagina dedicata a Selfie Arm.