Qualche giorno fa mi è capitato di scaricare, quasi per caso, 1Checker. Non ricordo neppure dove l’avevo vista segnalata. Se scrivere in una lingua diversa dalla vostra è certamente un’app che vi serve. Io l’ho provata con qualche articolo in lingua inglese che avevo scritto e mi sono reso conto subito del suo valore. Che fa 1Checker? Semplicemente controlla ortografica e grammatica dei tuoi scritti. La cosa bella è il come lo fa.

Per usare l’app è sufficiente scaricarla dal Mac App Store o dal Windows Store. Potete anche scaricare il plugin per Word e Outlook. Nonostante la spiegazione appaia un pochino complessa, tutto quello che dovete fare è prendere il testo che avete scritto, copiarlo e incollarlo nell’app. Oppure potete anche trascinarci dentro dei documenti. Dopo di che pigiate review e attendete l’analisi del testo.

Nella sidebar vi verranno segnalati gli errori commessi. Il risultato non sarà perfetto: in diversi casi, se avete usato per esempio vocaboli stranieri in una frase, l’app vi segnalerà errori che in realtà non avete commesso. In alcuni casi ci saranno anche errori che proprio non ci sono. In generale però avrete un’ottima analisi del vostro testo, con tanto di giudizio finale per quanto riguarda uso del lessico e struttura delle frasi. E vi verranno segnalati tutti quegli errori tipo l’uso di locuzioni come “in” al posto di “on”. Riceverete anche suggerimenti come sinonimi per arricchire il linguaggio.

Il servizio è gratuito ed è utilizzato da 1Checker per promuovere i servizi professionali che l’azienda offre. Si tratta di un’app base, ma per tanti può rappresentare un aiuto per alzare il livello dei propri scritti quel tanto che basta. Dal mio punto di vista, ce n’è a sufficienza per inserirla fra le app da installare sul tuo nuovo Mac. Se invece siete alla ricerca di un’app per tradurre in mobilità provate a dare un occhio a iTranslate.

Silvio Gulizia su Twitter e Google+*