Nella prima serata di Sanremo 2015 Twitter è stato letteralmente invaso dai messaggi dei telespettatori, desiderosi di far uscire le proprie opinioni dal salotto. Dato che in molti si sono ritrovati con l’account bloccato proprio durante la copertura della kermesse, sembrava che il social stesse interpretando come spam l’hashtag #sanremo2015. In realtà si è trattato di un problema tecnico globale.

Ad un certo punto della giornata di ieri il famoso social network ha iniziato a trattare alcuni utenti reali come se fossero “bot” con profilo falso, impegnati nel classico bombardamento a tappeto di pubblicità spazzatura. Il blocco di sicurezza è scattato solo per alcuni account, nelle zone del mondo più disparate.

Le prime diagnosi sull’accaduto sembrano puntare il dito sul recente incremento nelle misure di “moderazione automatica” voluto dall’azienda. Con un cinguettio postato a notte fonda Twitter Italia ha comunque fatto sapere che l’anomalia è già rientrata.

Con quasi 60.000 tweet postati da oltre 11.000 profili registrati, Sanremo 2015 si conferma di certo un grandissimo fenomeno social: i dati rilevati dall’agenzia AudiSanremo indicano che l’affluenza davanti ai monitor è raddoppiata, rispetto alla partenza della scorsa edizione, ma non è stato il fiume di opinioni sanremesi a mandare in tilt l’accesso al famoso sito.