Sembra che si stia per dissolvere la nuvola di mistero che aleggia da tempo sopra il primo smartphone low-end con Tizen, il sistema operativo open source sviluppato da Linux. Samsung Z1, nome in codice X130H, infatti, dovrebbe essere presentato il 10 di dicembre e verrà rilasciato entro la fine dell’anno.

A farlo sapere è il giornale sudcoreano Mail Business Newspaper, che riporta le diverse voci di corridoio relative a Samsung Z1 che stanno correndo in questi ultimi giorni. Il prodotto dovrebbe essere lanciato sul mercato poco tempo dopo la presentazione e la prima nazione a commercializzarlo potrebbe essere l’India, dove lo smartphone sarà venduto ad un prezzo inferiore ai 100 dollari, pari a circa 80 euro.

Una cifra molto contenuta ma effettivamente commisurata all’hardware di cui Samsung Z1 dispone: display da 4 pollici con risoluzione 800 x 480 pixel, chipset Spreadtrum dual-core 1.2 GHz con 512 MB di memoria RAM, fotocamera posteriore da 3.2 Megapixel, fotocamera anteriore VGA, funzionalità dual-SIM connettività 3G e Wi-Fi. Un comparto tecnico dunque decisamente datato e che il sistema operativo Tizen dovrebbe riuscire a far girare senza troppi problemi.

Inizialmente, Samsung era intenzionata a realizzare uno smartphone Tizen in Russia a partire dal terzo trimestre del 2014, ma poi la società ha deciso di rinviare i piani perché voleva prima potenziare l’ecosistema di App per Tizen. Attualmente i device a sfruttare il sistema operativo mobile “made in Linux” sono gli smartwatch Gear S, Gear 2 e Ger Neo.